Crescita Personale

Cambiare vita in un giorno (spoiler inside)

Cambiare vita in un giorno

Ho deciso: Dal 1° Gennaio (puoi sostituire con “da lunedì, da domani, dalla prossima settimana“) mi metterò a dieta, inizierò ad allenarmi tutti i giorni, terrò un diario quotidiano, mi iscriverò ad un corso online, andrò a lavoro in bicicletta, mi alzerò un’ora prima la mattina e leggerò almeno un libro a settimana!

Anno nuovo vita nuova!

Ti sei rivisto nella descrizione iniziale? Anche io. Quante volte ho fatto dichiarazione di intenti come quella sopra, i primi giorni a cannone cercando di stare al passo con tutte le attività che avevo programmato e poi abbandonare piano piano…

E ritrovarmi al punto di partenza. E sentirmi miserabile.

Il problema non è che non sei in grado, è che hai esagerato. Hai sbagliato la pianificazione e hai sparato troppo in alto con le aspettative.

Puoi mettere su il fisico allenandoti, ma non in un giorno.

Puoi metterti a dieta e dimagrire, ma non in un giorno.

Puoi imparare un nuovo lavoro e cambiare carriera, ma non in un giorno.

I cambiamenti richiedono tempo. Devi mettertelo in testa.

È per questo che fallisci, per questo fallisco anche io. I cambiamenti richiedono tempo e non puoi iniziare dal 1 Gennaio a perseguirli tutti contemporaneamente, trasformandoti in un cyborg. Tu non sei un cyborg.

Sei una persona, con una quantità finita di energia, tempo e motivazione.

Per questo hai mollato, ti sei esaurito.

Pianificare e immaginare una vita migliore è ciò che ti invoglia a fare grandi propositi ma devi anche essere realista.

I (veri) benefici di un allenamento quotidiano non li vedrai subito. Li vedrai fra qualche tempo, un tempo che è difficile quantificare.

I benefici di scrivere su un diario non li vedrai dopo la prima volta che ci avrai scritto, li vedrai più avanti.

Evitiamo la lista della spesa. Funziona così per tutte le cose. Soprattutto per quelle nuove. Se è nuovo è difficile e richiede tempo.

Una pillola al giorno, tutti i giorni

Con questo pippone ipergalattico non voglio sentirmi il Tony Robbins di turno e farti credere che tutto è possibile. Voglio solo dirti che tutte le volte che qualcosa nella mia vita è cambiato in maniera permanente è stato quando quella attività è stata perseguita in maniera assidua e quotidiana, senza l’ansia di raggiungere un risultato in poco tempo.

Inizia a pensare al cambiamento come una questione a lungo termine. Per guarire da una malattia non basta prendere la medicina una sola volta, bisogna prenderla tutti i giorni, alla stessa ora, nello stesso dosaggio. Dopo una/due settimane sarai guarito. Cambiare funziona allo stesso modo.

Devi cambiare un pezzettino di te ogni giorno, un minuscolo pezzettino, che sommato a quello del giorno prima andrà a costruire gradualmente il nuovo te.

Non si tratta di scalare una montagna, si tratta di costruire una casa, un mattone per volta.

Crediti: Foto di Waldemar Brandt su unsplash.com

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *