SEO & SEM

Update Google: March 2019 Core Update

Google March 2019 Core Update

L’update March 2019 Core Update (precedentemente chiamato Florida 2) di Google sembra essere un update molto sostanzioso, come non se ne vedevano da un po’. È un broad core update,cioènon va ad agire su un singolo fattore di ranking o una nicchia ma aggiorna l’algoritmo di base che valuta la qualità dei siti. 

Il nome “Florida 2” deriva dal primo vero broad core update: Florida, nel 2000. Quell’update fu soprannominato in questo modo perché avvenne durante la conferenza SEO Pubcon in Florida. 

In seguito, Google ha rilasciato un tweet in cui diceva che avrebbe indicato questo update come “March 2019 Core Update”.

Il Tweet di Google in cui si da il nome ufficiale all’update che veniva chiamato Florida 2.

È un broad core update

Come detto in apertura, March 2019 Core Update è un broad core update. Non abbiamo molte informazioni, sappiamo che in un Tweet di Danny Sullivan, sull’account Twitter Google Search Liaison, quest’ultimo ha detto che questo aggiornamento non avrebbe colpito nessuna nicchia specifica ma che avrebbe premiato i siti che stavano sotto-performando.

Sarà un messaggio criptico? Qui i tweet:

Il Tweet di annuncio dell’aggiornamento.

Sembra un rollback dei vecchi update

Dall’ambiente SEO in questi giorni si parla del fatto che alcuni siti che avevano perso visite da tempo sono tornati in prima pagina e le loro visite sono schizzate verso l’alto. Alcuni di questi erano stati penalizzati dagli ultimi aggiornamenti di algoritmo. Qui è nata la speculazione su un possibile rollback ai vecchi update. 

Per ora Google non ha aggiunto altri dettagli, fra qualche tempo potrebbe dirci quali sono state le modifiche effettuate dall’algoritmo così da capire se abbiamo ragione o meno.

Potrebbe avere a che fare con le anchor text dei link 

In alcuni gruppi SEO black-hat privati di Facebook si parla di siti con anchor text sovra-ottimizzate che stanno perdendo posizioni dopo l’update. Un utente dice che una pagina di un suo sito web, su cui gira uno script che genera link con anchor text esatte (exact-match), sta perdendo posizioni in SERP, mentre le nuove pagine che non hanno link non si stanno muovendo a ribasso, al massimo stanno guadagnando posizioni.

È sempre una speculazione perché non abbiamo ancora dichiarazioni ufficiali da parte di Google, come già successo in passato l’azienda di Menlo Park potrebbe fornire altre informazioni a breve.

Più guadagni che perdite (per ora)

La maggior parte degli utenti che sono stati colpiti da questo update hanno guadagnato posizioni piuttosto che perderle, soprattutto i siti che avevano perso ranking con l’aggiornamento Penguin. Probabilmente è presto per parlare, vedremo nelle prossime settimane tutto quello che succederà.

Conclusione

Florida 2 sembra essere un aggiornamento molto sostanzioso dell’algoritmo di Google. Non è diretto ad un fattore specifico di ranking ma sembra avere una certa correlazione con la sovra-ottimizzazione delle anchor text dei link e con la qualità dei siti da cui otteniamo i backlink. 

Nei gruppi e forum SEO si parla di siti morti da anni che sono tornati in prima pagina per molte keyword, passando anche da poche decine di visite al giorno a svariate centinaia. Che sia un roll-rollback dei vecchi update?

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *